Giuseppe Marsala

Giuseppe è stato la voce degli Altripercorsi fin dalla fondazione del gruppo e, anche se la band si è sempre espressa con un fronte compatto di 5 elementi, è stato inevitabile identificare Giuseppe come frontman e interfaccia col pubblico fino agli inizi del 2006. Del resto la sua esuberanza e l’innata capacità di comunicare non potevano che portarlo li, dove è stato egregiamente per circa 11 anni di Altripercorsi.

read more

Simon Allen

Simon è stato il bassista ufficiale degli Altripercorsi dal 1998 fino al 2003 raccogliendo la non facile eredità di Fabio Speri… …ma se l’è cavata molto bene sia come musicista che come amico, fratello e uomo di Dio. Attualmente ha intrapreso un ministero specifico nella propria chiesa a Pavia, ma è rimasto in stretto contatto con la band condividendone ancora scopi ed ideali.

read more

Franco Sciammarella

E’ stato uno dei 5 fondatori della band e ne è stato parte integrante fino al 2002. Uno dei pochi uomini capaci di raccontare le profondità dell’anima attraverso uno strumento come la batteria, Franco ha regalato anni di profonde emozioni per l’intensa carica umana, per l’abilità professionale sul proprio strumento e per il cuore con cui ha sempre lavorato.

read more

Fabio Speri

Fabio è stato il primo bassista del progetto Altripercorsi: ne ha condiviso valori e visione ed ha contribuito fin dal principio (1995) alla nascita del gruppo, mettendo a disposizione non solo il musicista ma anche l’uomo. Definito dal resto del gruppo “il saggio della band”, ha coltivato la propensione a prendersi cura delle persone e questo lo ha portato a crescere nel servizio della chiesa.

read more

Davide Maglie

Amico di vecchissima data, ha seguito la band fin dai primi concerti attraversando puntualmente la nazione anche a costo di estenuanti trasferte. Insieme a Roberto ha dato vita al nucleo di persone di supporto spirituale (e non solo) conosciute prima come Prayer-Station, e in seguito ribattezzate AP-Prayers per ragioni di marchio.

read more

Roberto Pascali

Ha seguito passo dopo passo la band nei primi anni nel ruolo di “servitore”… nel senso che, qualsiasi fosse la necessità, Roberto era sempre pronto a dare una mano. Intorno al ’99 vive con Tony e Gianfranco una forte riscoperta della preghiera come mezzo per sviluppare la relazione con Dio e l’amicizia con gli altri. Da questo momento si impegna a sostenere in preghiera il gruppo e diventa il “6° elemento”, ovvero quello che non suona ma lavora dietro le quinte!

read more